Giornalista iraniana scarcerata dopo 11 giorni di prigione negli USA

B25y Resumen Latinoamericano on enero 24, 2019

http://www.resumenlatinoamericano.org/wp-content/uploads/2019/01/periodista.jpg_1718483347.jpg

 

Marzieh Hashemi, la giornalista iraniana icarcerata negli USA (Foto: @CrescentIntern1)

 

I familiari della giornalista iraniana Marzieh Hashemi annunciano che resterà a Washington per poter prendere parte alla manifestazione contro la sua detenzione.

 Da Resumen Latinoamericano del 24 Gennaio 2019

La presentatrice Marzieh Hashemi é stata liberata delle autorità statunitensi senza essere stata incolpata di nessun crimine. La rete televisiva Press TV ha annunciato che la giornalista iraniana Marzieh Hashemi è stata liberata mercoledì 23 Gennaio 2019 dopo essere stata imprigionata dalle autorità degli USA, per aver visitato la sua famiglia che risiede negli Usa.

Secondo quanto ha pubblicato su Twitter, Hashemi ha trascorso 11 giorni nelle prigioni USA come “testimone materiale” e alla fine non è stata accusata di alcun crimine. La presentatrice televisiva é stata arrestata il 13 Gennaio scorso, all’Aeroporto Internazionale Saint Louis-Lambert della città di San Luis, nello stato del Missouri, e ha affermato di essere stata mal trattata durante l’arresto.

Questo fatto ha dato luogo a forti proteste nelle reti sociali, dove da più parti si è fatto pressione per la sua liberazione immediata.

Da parte sua, il Ministero degli Esteri dell’Iran ha emesso una nota di protesta martedì 23 Gennaio e ha catalogato l’arresto come un “atto politico inaccettabile che colpisce la libertà di espressione”.

I familiari di Hashemi hanno affermato che lei si sarebbe trattenuta negli USA sino a Venerdì 25 Gennaio, per prendere parte alla manifestazione che si è tenuta a Washington per denunciare ciò che è accaduto,  affinchè non si ripeta più questo tipo di azioni razziste nel paese.