FINALMENTE DILIBERTO SVELA I SUOI OTTIMI RAPPORTI CON IL GLADIATORE KOSSIGA

 

L’edizione telematica di venerdì quattro gennaio del Nuovo Corriere Nazionale riporta il testo dell’intervento dell’ex ministro della Giustizia del governo D’Alema – il docente cagliaritano, di diritto romano, Oliviero Diliberto – alla presentazione, a Roma, del libro di tale Giancarlo Elia Valori dal titolo «Globalizzazione, Governance, Asimmetria – L’instabilità e le sfide della postmodernità».

L’ex guardasigilli espone una lunga disquisizione sulla «erosione progressiva degli Stati-nazione» e del ruolo dell’Italia nel contesto della regione mediterranea, dovuta alla evidente inettitudine di coloro che governano il Paese da dopo il colpo di Stato del 9 novembre 1989 in Germania.

E’ indubbiamente interessante leggere cosa ne pensa della situazione attuale un ex “onorevole” che deve la sua fama alla partecipazione attiva – in palese violazione dei principi costituzionali – alla guerra di aggressione, voluta ed attuata dagli Usa e dalla Nato, alla Jugoslavia nel 1998.

Ancora più da sottolineare è però un passaggio che riguarda i suoi rapporti con un personaggio di dubbia fama: quel Francesco Kossiga che fu il presidente della Repubblica reo confesso di essere uno spione al servizio dell’imperialismo statunitense, attraverso la sua partecipazione attiva alla rete denominata Gladio.

Ecco il passaggio “incriminato”: «… esperienza nel settore – dello spionaggio, n.d.r. – del presidente Cossiga (del quale io stesso mi considero indegnamente, tra virgolette, un suo allievo. Mi aveva preso a benvolere, evidentemente un momento di distrazione del presidente Cossiga)».

Sarà anche stato un attimo di défaillance del cugino dello “sciagurato Enrico”, ma definirsi addirittura un allievo del peggiore dei capi di Stato repubblicani che abbia mai frequentato Palazzo del Quirinale denota, come a dire, una certa propensione al tradimento delle idee che un “comunista” - quale costui si è sempre professato - dovrebbe sempre sostenere.

 

Bosio (Al), 18 gennaio 2019

 

Stefano Ghio - Proletari Comunisti Alessandria/Genova

 

http://pennatagliente.wordpress.com